Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

Brasile - Spagna: la Finale di Confederations Cup su Twitter

Fùtebol bailado e tiki-taka iberico. Apparentemente sarebbe questa l'interpretazione della finale di Confederations Cup tra i padroni di casa del Brasile e i pluricampioni della Spagna. Ma il calcio è bello perchè è imprevedibile.



Tutti si aspettavano una gara equilibrata ma dopo soli due minuti di gioco, Fred ha fatto capire che il Brasile padrone di casa non avrebbe regalato nulla agli ospiti, segnando un gol da vero rapinatore d'area. Il Brasile si è imposto sulla Spagna galvanizzato dal pubblico carioca che ha sostenuto i propri beniamini per tutto il match dimenticando anche solo per 90 minuti i problemi economici del paese.

Collegamento permanente dell'immagine integrataGran protagonista della serata è stato l'idolo di casa Neymar Jr. con un gol, due assist e inserimenti offensivi, costringendo Piqué al fallo da ultimo uomo che gli è costato il cartellino rosso. Il numero 10 verdeoro si è inoltre aggiudicato l'Adidas Golden Ball, il premio come miglior giocatore della competizione. Ma il gioiello ex Santos si prende la scena anche nel web: Neymar è infatti il giocatore più twittato durante il match con circa 1 milione di menzioni a partire dall'ora precedente alla gara sino al dopo partita.






Il giocatore più menzionato della Spagna è stato invece Piqué: al momento dell'espulsione, il flusso di tweet contenenti il suo nome è schizzato da una media di 20 mila ad un picco di circa 400 mila, con un totale complessivo di 681 959 menzioni.





Montiorando gli hashtag della manifestazione si può vedere come i termini "#confeds", "#ConfederationsCup" e "Confederations Cup" abbiano generato un flusso complessivo di oltre 800 mila tweet di cui ben 250 mila solo nella fase finale.


Un buon risultato in vista del Mondiale del prossimo anno: la Confederations Cup è un torneo di prova per la FIFA in vista di Brasile 2014. Anche Twitter ha fatto la prova e pare che l'abbia pienamente superata, affermandosi sempre di più come la piattaforma sociale perfetta per seguire l vivo gli eventi più importanti.




-->

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email