Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

La #WorldCup si gioca sui social

A poche ore dall'inizio della Coppa del Mondo in Brasile, le principali piattaforme social si sfidano per il titolo di compagno second screen ideale per i milioni di amanti del calcio nel mondo.








Twitter e la #WorldCup

Non è un segreto che Twitter sia il social più attento ai grandi eventi nel mondo e ovviamente non poteva non giocare un ruolo attivo nella prima Coppa del Mondo social della storia. La strategia di Twitter ha  portato alla realizzazione di un video pubblicato su YouTube per stimolare le conversazioni e guadagnare nuovi utenti.



Twitter offre ai fan di tutto il mondo la possibilità di partecipare digitalmente a tutte le 64 partite della competizione, seguendo gli account delle nazionali e dei giocatori impegnati nel torneo. Un'altra novità riguarda invece il ritorno delle Hashflags, le bandierine delle nazionali generate con un hashtag, già utilizzate durante il Mondiale 2010, che danno colore e risalto ai tweet degli utenti.

Ma l'offerta social di Twitter non si ferma qui. Ogni utente può accedere ad una sezione inedita che permette di cambiare immagine di profilo e di copertina scegliendo tra i colori delle squadre nazionali che intendono supportare. Per i nuovi utenti questo passaggio è incluso nel processo di iscrizione così che, dopo aver creato il proprio profilo, potranno facilmente personalizzarlo con le cover speciali.





Inoltre, in vista della prima partita del torneo, Twitter si sta attivando per aggiornare gli account di ogni squadra nazionale inserendo una lista dei calciatori, rendendoli così più facilmente rintracciabili dai tifosi.

Per gli amanti di Tweetdeck, Twitter ha pubblicato un video-tutorial che illustra bene le novità.




Il Mondiale su Facebook

Per tenere il passo del suo principale competitor Twitter, anche Facebook si è organizzato per la Coppa del Mondo lanciando il Trending World Cup (www.facebook.com/worldcup), un social hub dedicato ai fan per seguire il torneo attraverso la piattaforma di Zuckerberg. Il Trending World Cup su Facebook include diversi tipi di contenuti volti a migliorare la World Cup experience degli amanti del calcio includendo un feed speciale con i messaggi in tempo reale della amici e gli aggiornamenti da giocatori e squadre interessate. Facebook ha creato anche la World Cup Fandom Map, una mappa interattiva che geolocalizza i tifosi nel mondo.
In più, in occasione del primo match della rassegna mondiale, per ogni utente sarà possibile condividere con i propri amici la partita che sta guardando in quel momento così da stimolare la nascita di conversazioni direttamente nel proprio profilo.

Una curiosità divertente riguarda invece il Facebook Ref, una pagina dedicata al primo arbitro di calcio social della storia. Sulla pagina www.facebook.com/FacebookRef i tifosi potranno vivere l'atmosfera del torneo attraverso gli aggiornamenti e i commenti alle partite dell'arbitro ufficiale della competizione su Facebook.




Negli stadi con Google Maps

Se gli amanti di Google+ si aspettavano qualcosa di speciale per Coppa del Mondo forse saranno rimasti un po' delusi, ma l'azienda di Mountain View non è certo rimasta a guardare. Nella strategia globale di Google uno degli obiettivi primari è quello di portare gli utenti in luoghi che raramente avrebbero potuto visitare dal vivo. Per questo Google ha dato l'opportunità ai tifosi di tutto il mondo di visitare gli stadi della Coppa del Mondo. Con Google Maps è possibile muoversi all'interno degli impianti con un tour virtuale in modalità Street View. Oltre alle mappe dettagliate all'interno di stadi, Google propone anche mappe informative di aeroporti, hotel e altre attrazioni locali come il Parco Nazionale di Iguaçu o São Miguel das Missões sono stati aggiunti a Google Maps.
Ecco il link per visitare tutti gli stadi: google.com/maps/streetview/brazils-world-cup-stadiums





















World Cup is my Lobster

Tra i social media più adatti a vivere in maniera digitale la Coppa del Mondo si inserisce prepotentemente anche Sportlobster, la piattaforma creata dagli inglesi Andy Meikle e Arron Shepherd che proprio negli scorsi giorni ha raggiunto un milione di utenti a soli 13 mesi dal lancio ufficiale, sbaragliando addirittura la concorrenza di Twitter e Tumblr (24 mesi).



In Sportlobster è presente una sezione interamente dedicata ai Mondiali in Brasile, la FIFA World Cup Fanzone che contiene tutti gli aggiornamenti degli utenti che postano i loro messaggi all'interno della Fanzone. Su Sportlobster è inoltre possibile accedere alla sezione degli incontri in programma e scommettere -senza denaro- su quale sarà il vincitore, guadagnando così punti per il nostro profilo personale. Sportlobster è disponibile sia in versione desktop che attraverso l'app per iOs e Android e tra gli utenti illustri ha annoverato Cristiano Ronaldo, Giorgio Chiellini, Michael Owen, ma anche i quotidiani Daily Mail e The Sun. Ogni giorno cresce sempre più il numero di appassionati di quest'app, dove è anche possibile anche tenere un blog, come hanno fatto CR7 e Chiellini, e ricevere notizie sempre aggiornate dalla redazione di Sportlobster. Per questo ho deciso di insterire Sportlobster tra le piattaforme social che avranno sicuro successo alla Coppa del Mondo.

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email