Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

Brasile 2014: un mondiale da record su Twitter

La Coppa del Mondo in corso in Brasile è destinata ad entrare nella storia come la competizione sportiva più social-friendly, in particolare su Twitter.



Già durante Mondiali in Sud Africa nel 2010 si intravedeva la possibilità che i social media potessero diventare un elemento strutturale dello sport business, anche se le conversazioni su queste piattaforme non erano minimamente paragonabili al successo di Londra 2012, le prime Olimpiadi social della storia con 11 milioni di tweet. Record poi superato due anni più tardi dagli Europei di Calcio e dai Giochi Invernali di Sochi, fino ad arrivare alla Coppa del Mondo in Brasile, che ha generato 15 milioni di tweet in un solo giorno.

Per la prima volta le selezioni mondiali hanno attivato degli account su Twitter gestendoli con professionalità e con la piena consapevolezza delle potenzialità del mezzo, tanto che oggi è possibile creare una Coppa del Mondo parallela a quella in campo, giocata invece sui social a colpi di tweet e followers. Per questo, si può costruire una classifica social della competizione analizzando, per esempio, la fanbase su Twitter.
Il Messico (@miseleccionmx) guida la classifica di seguaci su Twitter, seguito dal Brasile (@CBF_Futebol). In classifica si attesta al terzo posto la Colombia (@FCFSeleccionCol), poi gli USA (@ussoccer) e la Spagna (@SeFutbol).
Tra le grandi selezioni sudamericane, l'Argentina è stata l'ultima ad inaugurare un account su Twitter, lanciato ufficialmente proprio in concomitanza dell'inizio della rassegna internazionale.  

Da questi dati emerge in maniera evidente che l'America Latina è la parte più social del mondo in cui le reti sociali hanno un range di 93,2% e il numero medio di ore al mese trascorse online dagli utenti è di circa 9.5, un terzo in più rispetto alla media mondiale. 
Nel solo Brasile, il 98% degli utenti Internet hanno almeno un account attivo su una piattaforma social. Inoltre, secondo la recente regolamentazione delle telecomunicazioni Anatel, ci sono circa 272 milioni di linee mobili. In più, un recente studio dell'agenzia WPP stima che il 21% dei telespettatori seguirà l'evento via mobile.

Ma se la Spagna si è classificata al quinto posto per numero di followers dell'account Twitter nazionale, il campionato spagnolo è il più seguito, e ciò è dovuto alla vasta fanbase social dei giocatori che vi militano, visto che Cristiano Ronaldo e Neymar sono due tra i calciatori con il maggior numero di seguaci in assoluto. Wayne Rooney scivola in sesta posizione, seguito Andres Iniesta e Gerard Piqué.

I Mondiali che si stanno giocando ora in Brasile sono destinati ad entrare nella storia, almeno fino alla prossima competizione sportiva che a breve potrebbe detronizzare la FIFA World Cup e stabilire un nuovo record di conversazioni.

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email