Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

FA Cup Final Fan Hub dell'Arsenal: social o anti-social?

I Gunners hanno lanciato ufficialmente l'FA Cup Fan Hub, un nuovo spazio social in cui i fan possono far sentire la propria voce e interagire con la squadra in vista della Finale di FA Cup contro l'Hull City. Ma l'interazione e il coinvolgimento sono reali o si tratta di un'iniziativa anti-social?



Negli ultimi tempi i social hub stanno spopolando e sembra che siano sempre più la tendenza da seguire. Facili da creare, questi spazi digitali implementano dei semplici widget social e sono utili per dare visibilità agli utenti che dialogano in merito ad un tema specifico.

I social hub hanno trovato terreno fertile in ambito sportivo dove le società possono permettersi si saltare a piè pari lo step della creazione dei fan, poiché i tifosi amano già profondamente la propria squadra e non hanno bisogno di essere fidelizzati. Con questi presupposti quindi le società sportive passano allo step successivo che riguarda il coinvolgimento attivo della propria fanbase in funzione del ROI, il ritorno sull'investimento che punta a monetizzare l'amore dei tifosi per la proria squadra.

Sicuri di una grande partecipazione, i digital team di alcune squadre e federazioni sportive hanno deciso di creare dei social hub per raggruppare I propri sostenitori e favorire l'interazione tra con la squadra e tra loro stessi. Ai social hub sono legati alcuni dei casi di successo del social media sport come social.teamusa.org, il social hub creato dalla nazionale statunitense per i Giochi Invernali di Sochi. 
Questi sono stati alcuni dei motivi per cui il digital team dell'Arsenal ha ideato #FACupFanHub. Così mentre la squadra si prepara sul campo all'importante match che la attende, i tifosi possono discutere e dialogare in un unico luogo senza che i loro messaggi social vengano sparpagliati su diversi social network con il rischio che rimangano privi di risposte e interazioni.

Infatti,  nonostante il grande valore apparente, queste piattaforme presentano degli aspetti negativi se non utilizzate nel modo migliore. Il semplice social hub vive grazie a feed automatici senza bisogno di essere continuamente monitorato dal digital team della squadra grazie ai filtri preimpostati che bloccano i messaggi volgari. Il risultato è che il social hub rischia di essere una piattaforma lasciata a sé stessa e quando i fan se ne accorgono la abbandonano, consapevoli che la loro voce non viene ascoltata come promesso, decretando così una pesante sconfitta digitale per la squadra.

Un'idea per non vanificare l'uso dei social hub sarebbe quella di inserirli in un contesto più ampio come un'app o una piattaforma second screen che permetta non solo l'interazione tra i fan, ma fornisca anche notizie, contenuti esclusivi, concorsi a premi e una sezione interamente dedicata alla partita con il commento in tempo reale e le statistiche live. Solo in questo modoil social hub può diventare davvero utile, assumendo il ruolo di piattaforma digitale di riferimento per ogni squadra dove il tifoso può interagire ma anche seguire il match in tempo reale, partecipare ad iniziative social (Hangout, Q&A) e vincere premi. Solo così il tifoso si sente coinvolto attivamente e parte integrante della squadra.

Non a caso l'Arsenal ha rilasciato nella giornata di oggi una nuova app per dispositivi iOs da utilizzare in vista della Finale di FA Cup. Scaricabile dall'App Store, la nuova applicazione è denominata 'Arsenal FA Cup 2014' e mira ad essere integrata con il social hub. Attraverso l'app i tifosi dei Gunners riceveranno notizie sulla preparazione dell'Arsenal, le interviste pre e post partita, statistiche e infografiche aggiornate in tempo reale e le migliori foto del match di Wembley.

Richard Clarke, Managing Editor di Arsenal Media Group, ha dichiarato soddisfatto a DigitalSport.co: "Questo è un'esperienza nuova ed eccitante per noi. Abbiamo iniziato a produrre su misura, una tantum applicazioni iOS e la finale di FA Cup sembrava un'altra grande opportunità da sfruttare. Puntiamo a raccontare la storia del percorso verso la finale in un modo nuovo e coinvolgente per i nostri tifosi. E, naturalmente, speriamo che sia un successo anche sul campo. Se questa nuova direzione ottiene l'apprezzamento del pubblico, allora i tifosi dell'Arsenal potranno aspettarsi più contenuti di questo tipo in futuro".

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email