Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

Raikkonen alla Ferrari, ma la Lotus vince su Twitter

Sliding doors in casa Ferrari: dopo 8 anni di onorato servizio in rosso il brasiliano Felipe Massa lascia la sua monoposto a Kimi Raikkonen.

Nella giornata di ieri il secondo pilota del "Cavallino" ha spiazzato tutti con un tweet in cui annunciava l'addio a Maranello, anticipando il comunicato ufficiale del Team.


Poi il saluto degli "uomini in Rosso" affidato alle parole del Direttore della Gestione Sportiva Stefano Domenicali: "Voglio ringraziare con tutto il cuore Felipe, un vero uomo squadra; con lui c’è un rapporto umano e professionale speciale e farà sempre parte della nostra famiglia. 
La Ferrari ha poi ufficializzato l'acquisto di Kimi Raikkonen che il prossimo anno sarà così al volante della macchina lasciata libera da Massa. Domenicali rassicura sulle motivazioni del finlandese: "Do il mio bentornato a Kimi nella Scuderia in cui si è laureato campione, l’ho sentito molto felice di tornare e molto determinato"


Ma la Lotus, attuale team di Raikkonen, dopo i consueti messaggi con cui invitava i tifosi a pazientare, aspettando le decisioni di Kimi, non si è trovata molto d'accordo con la scelta fatta dal loro uomo di punta. Tutta la delusione, mista a nervosismo, è sfociata in un tweet pseudo sarcastico che dimostra come il rapporto tra pilota e team sia ormai deteriorato.

Con oltre 20 mila interazioni in poche ore la Lotus ha saputo trarre il massimo da una situazione spinosa come l'addio del loro primo pilota. Cavalcando l'onda di entusiasmo generato dal tweet, il digital staff della scuderia britannica ha inviato un secondo tweet scherzando sul "contenuto sensibile" precedentemente postato e un terzo in cui si specificava, ovviamente in chiave ironica, come nessun animale fosse stato maltrattato durante la realizzazione del post "incriminato".


















Per quanto riguarda l'aspetto tecnico Il finlandese non sarà una scoperta a Maranello: nel 2007 Raikkonen si laureò campione alla guida della Ferrari, ma il suo rapporto con la scuderia e i tifosi, orfani di un campione come Schumacher, non decollò mai.
Cosi dopo alcuni anni trascorsi tra Formula 1, Rally e pause sabbatiche, Raikkonen ritrova la Ferrari e il suo più acceso rivale: quel Fernando Alonso con cui, per gerarchie di scuderia, ora non potrà più ingaggiare duelli in pista.



Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email