Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

David Beckham dice "basta": il re del personal branding lascia il calcio

David Beckham dice basta con il calcio giocato e appende le scarpette al chiodo. La notizia ripresa nella giornata di ieri da tutte le testate giornalistiche del mondo, non giunge inaspettata. Già dopo il suo addio al Real Madrid nel 2007 molti consideravano già un prepensionamento il suo approdo milionario ai Los Angeles Galaxy nella MLS Americana.






























Con l’annuncio del suo addio al calcio esce di scena, ma solo da quella sportiva, uno dei principali protagonisti dello showbusiness e dello sport mondiale degli ultimi vent’anni. Un atleta in grado di incantare le platee in campo e ammaliare con classe ed eleganza  ammiratori e non fuori dal rettangolo verde. Non a caso è stato inserito da Pelé nella lista dei 100 giocatori più forti della storia, mentre nel 2004 il Time lo ha inserito nel Time 100 Heroes & Icons.



Campione trasversale, Becks ha saputo accontentare tutti: uomini e donne, sportivi e non. E’ stato capace di rivoluzionare la figura dell’atleta, ora non più limitato alle giocate sul rettangolo verde, ma capace di vendersi come un brand al di fuori del contesto sportivo.



David Beckham s.p.a., una one-man-industry con ramificazioni in tutti i campi: dallo sport alla moda, passando per le charity e il cinema. Il marchio Beckham è garanzia di profitto e porta valore aggiuntivo a qualsiasi realtà a cui viene associato: basti pensare che nei quattro anni che militò tra le file del Real Madrid i ricavi da merchandising della Casa Blanca videro un incremento 140%. Non a caso oggi l’ex numero sette del Manchester United è spesso ingaggiato come ambasciatore e frontman: dal 2005 rappresenta l’UNICEF nel mondo e proprio quest’anno anno ha sottoscritto un contratto da 8 milioni di euro con la Federcalcio Cinese come ambasciatore del calcio mandarino.



Calciatore, celebrità, innovatore e imprenditore, David Beckham ha lasciato il campo, ma la sua capacità di reinventarsi lavorando sulla propria immagine-brand gli permetterà di non uscire dalle scene dello showbiz, come solitamente capita ai suoi colleghi calciatori.



-->

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email