Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

L' As Roma lancia le figurine digitali


C'erano una volta le figurine degli sportivi: negli Stati Uniti spopolavano quelle dei giocatori di baseball professionisti, mentre l'Europa prediligeva i calciatori. In Italia l'azienda leader nel settore era la Panini, che per anni ha prodotto gli album dei giocatori delle leghe italiane.
Oggi quelle figurine sono ormai pezzi da museo, anche se gli appassionati non sono scomparsi: anche quest'anno infatti la Panini ha lanciato l'Album Calciatori per la stagione 2012-2013, con un discreto successo.

Si tratta però di un settore in crisi: i nuovi media hanno reso il rapporto atleta-fan molto più stretto e, se vogliamo, più "intimo", e la digitalizzazione ha reso più semplice la raccolta di informazioni sul proprio idolo. Ciò ha colpito particolarmente l'industria dell'editoria collezionistica sportiva anche se i social media e il digitale non dovrebbero essere visti solamente come degli antagonisti delle vecchie figurine.

Entrambi possono collaborare per ricreare in chiave moderna, quanto avveniva solo pochi anni fa, ovvero lo scambio di figurine, accompagnato dall'immancabile tormentone "Ce l'ho...ce l'ho...ce l'ho...manca!"


A tentare di fondere tradizione e modernità, passato e presente, ci ha pensato per prima una squadra di calcio: l'AS Roma. La società capitolina ha lanciato questa settimana DeckDaq, un'applicazione su Facebook che consente ai tifosi giallorossi di collezionare online le figurine virtuali di tutti i giocatori della Roma. Le figurine sono interattive: offrono informazioni sul giocatore in questione e talvolta contengono file video. L'utente si può muovere nel mondo virtuale dell'applicazione acquistando pacchetti di figurine e scambiandole con i propri amici di Facebook per poter completare l'album.

L'idea è interessante e rappresenta un punto di partenza per l'utilizzo dei social media anche in questo ambito dello sport.
Nonostante questo, essendo un nostalgico, credo che l'odore della carta e l'angolo piegato per staccare la figurina dalla base siano parte integrante dello scambio di figurine, difficilmente ciò sarà replicabile nella versione digitale.

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email