Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

#tlk2conte: Antonio Conte risponde con un Hangout alle domande via Twitter

L’allenatore della Juventus Antonio Conte aveva deciso di non parlare più alla stampa a seguito della squalifica imposta dalla Figc per omessa denuncia, nello scandalo Calcioscommesse che ha reso ancora più rovente l'estate italiana. Ma di certo il tecnico juventino non poteva sottrarsi all'affetto dei tifosi che lo hanno sempre sostenuto, gridando a squarciagola il suo nome allo Stadium e difeso incondizionatamente da ogni attacco mediatico. E così grazie ai social media, l'allenatore salentino poco fa ha incontrato virtualmente i supporter bianconeri rispondendo alle loro domande.



La Juventus FC come molte squadre prima di lei ha infatti invitato i tifosi a twittare le proprie domande utilizzando l'hashtag #tlk2conte.
Le domande più divertenti e curiose sono state scelte e girate al mister bianconero che ha risposto live in un Hangout accessibile da tutti i profili social della società bianconera. La curiosità, e se vogliamo l’idea innovativa, è che questo Hangout è stato univoco: non vi erano infatti altri utenti partecipanti ma il solo allenatore della Juventus. Un nuovo modo quindi di sfruttare più piattaforme da parte della società di Torino. Le domande, infatti, sono state raccolte e selezionate tramite Twitter, ma per le risposte si è ben pensato di utilizzare un altro social network, Google +. Ciò apre nuovi orizzonti della comunicazione digitale: l’interazione tra social media profondamente diversi tra loro, per pubblico e caratteristiche tecniche, al fine di raggiungere un obiettivo unico. Abbiamo, quindi, assistito oggi ad un’interessante fusione tra due tipologie di social media Q&A: gli #ask di Twitter (anche se in questo caso sarebbe più corretto parlare di #tlk) e gli Hangout di Google+.





Sono arrivate domande da tutto il mondo tanto che, riporta il sito juventus.com, solo il 30% proveniva dall'Italia. Tra tutte queste, lo staff responsabile della comunicazione della Juventus FC ne ha selezionate ben 29 da sottoporre al mister;  il testo completo delle risposte date da Conte è fruibile su tuttojuve.com, che ha trascritto per intero tutta la social media interview.

Come ho già scritto in un altro articolo, queste iniziative di Twitter Q&A e Google + Hangout da parte delle società sportive sono utili per accrescere il fan engagement e soprattutto per premiare i supporters più fedeli.

Lo scorso Venerdi anche l'Ac Milan aveva effettuato un Q&A via Twitter con Alexandre Pato. L’attaccante rossonero aveva risposto utilizzando il profilo Twitter ufficiale del club e i risultati sono stati raccolti dalla società di via Turati e riportati sul sito ufficiale.


Sembra che sia l’iniziativa del Milan che quella della Juventus abbiano funzionato bene non solo perché all’avanguardia (almeno per quanto riguarda l’Italia, dove solo Milan e Juventus possono competere con i top club europei) ma anche perché hanno dato voce ad esponenti della società che, per motivi diversi, da molto tempo non parlavano al pubblico (Pato a causa degli sfortunati infortuni, Conte per scelta tecnica). Il successo sembra quindi derivare –anche- dal fatto che tifosi e non fossero curiosi di sentire dichiarazioni pubbliche dalla voce di coloro che da troppo tempo mancavano dalle scene mediatiche e sportive.



-->

Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email