Social Media Sports News
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

Del Piero: l’uomo dei due Mondi



Maggio 2012, La Juventus ha ammainato la sua Bandiera.

Dopo una vita con la maglia bianconera cucita sulla pelle, e il numero 10 marchiato a fuoco sulla schiena, Alessandro Del Piero lascia la Juventus. Una storia d’amore durata 19 anni condita da 18 trofei e 289 goal in 704 presenze, che ne hanno fatto una leggenda vivente della Vecchia Signora. Tutte le storie d’amore, anche le più belle e durature, hanno sempre una fine. E quella fine è il 20 Maggio 2012, finale di Coppa Italia, l’ultima partita del Capitano, celebrata con uno stemma particolare cucito sul petto delle maglie indossate dai giocatori della compagine bianconera.
Ma l’ultimo saluto, quello vero, Del Piero lo riceve il 12 Maggio allo Juventus Stadium. All’uscita dal campo lo stadio intero con le lacrime colme di 19 anni di ricordi, saluta per l’ultima volta l’uscita dal campo del suo ultimo simbolo. Gli Juventini di tutto il mondo, quel giorno, hanno reso omaggio a un grande giocatore, ma ancor di più a un grande uomo.
L’ultimo saluto della Signora al suo Capitano.
Ma Alex lo si rivede ancora allo Juventus Stadium: nei gesti, negli occhi e sulle maglie di quel popolo che per anni ha saputo esaltare con le sue magie. Nei ricordi e negli striscioni.
Il Capitano non potrà mai lasciare del tutto la Juventus, perché ne è parte integrante e rivive dentro ogni tifoso.
Adesso Del Piero deve pensare a sé, alla sua famiglia, alla sua vita. Da oggi inizierà una nuova avventura in una terra lontana. In Australia, al Sydney FC, sarà l’ambasciatore del calcio europeo in un paese dove questo gioco è agli albori. Sarà l’uomo dei due Mondi.
Però una cosa è certa: potrà anche cambiare squadra, paese o nazionalità, ma è stato e sempre sarà il simbolo, il Capitano della Bella Signora d’Italia.





Francesco Bossoni

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.

Translate

L'autore

Francesco Bossoni è uno studente di Marketing & Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo (ITA), aspirante giornalista e amante del web e dello Sport. Dalle sue principale passioni -Comunicazione e Sport- egli sviluppa un grande interesse per lo sport digitale e comunicazione sportiva. Decide allora nel 2012 di lanciare sportsays.net, il primo blog italiano dedicato alla comunicazione social in ambito sportivo.


Portfolio website francescobossoni.me

Segui Francesco su Twitter

Collegati con Francesco su LinkedIn

Aggiungi Francesco alle tue cerchie su  Google+

Follow by Email